Regione Veneto, nuovi
        finanziamenti per la tutela ambientale
22/03/2005

Regione Veneto, nuovi finanziamenti per la tutela ambientale

  

Segnaliamo l’apertura del bando di finanziamento indetto dalla regione Veneto, Docup 2002/2006 – Misura 4.4 “Aiuti alle imprese per la tutela dell’ambiente”.

Le caratteristiche del bando:

DESTINATARI

Le piccole-medie imprese industriali e loro consorzi e le imprese artigiane, anche in forma cooperativa, aventi l’ unità produttiva oggetto dell’intervento nella aree obiettivo 2 o in sostegno transitorio della regione Veneto.

TIPO DI AGEVOLAZIONE

Il bando agevola le imprese che intendono introdurre accorgimenti tecnici riproducibili e/o rinnovabili capaci di ridurre in via preventiva l’impatto ambientale, in particolare volti:

  • al miglioramento dei limiti fissati a protezione dell’ambiente dalle norme vigenti;
  • all’utilizzo del rifiuto come risorsa;
  • al conseguimento della certificazione ambientale;
  • alla bonifica e recupero di aree inquinate, nel rispetto del principio “chi inquina paga”.

CONTRIBUTO

Il contributo può variare da 7,5% all’80% della spesa ritenuta ammissibile secondo una serie di parametri previsti nel bando. L’importo ottimale dei progetti ammissibili a contributo è di € 1.000.000,00.

Spese ammissibili

Sono ammesse le spese che riguardano:

  • esecuzione delle indagini preliminari
  • progettazione esecutiva
  • acquisto terreni per il 10% massimo del costo totale dell’operazione
  • fabbricati e opere civili
  • acquisto/ammodernamento di attrezzature ed impianti non amovibili
  • mezzi meccanici, con esclusione di automezzi, da utilizzarsi, all’interno delle zone ammissibili, unicamente per le finalità di progetto
  • apparecchiature di controllo della qualità ambientale.

I contributi sono concedibili anche nel caso in cui le spese siano state sostenute tramite leasing.

Sono ammissibili le spese sostenute solo in data successiva a quella della presentazione della domanda.

REQUISITI DI AMMISSIBILITA’

I progetti devono possedere tutte le autorizzazioni e i permessi previsti dalle norme in vigore per la loro realizzazione. I lavori devono concludersi entro il 30/06/06.

PRIORITA’

Il bando prevede una serie di punteggi che vengono assegnati ai progetti presentati che tengono conto di condizioni e parametri particolari.

SCADENZA BANDO

Le domande si possono presentare fino al 26/04/05, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o recapitate a mano al Presidente della Giunta, Direzione Tutela dell’Ambiente.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie