Regione Veneto: contributi per la certificazione etico-sociale (SA8000)
17/02/2009

Regione Veneto: contributi per la certificazione etico-sociale (SA8000)

  

Con la Delibera n. 2485 del 16.09.2008 la Giunta Regionale ha emanato un bando che prevede contributi, per le imprese venete, per le spese da esse sostenute per l’ottenimento della certificazione SA 8000. La Social Accountability SA 8000 si incentra sul controllo del rispetto delle condizioni di lavoro minime lungo tutta la filiera dell’attività di impresa ed è volto a verificare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale d’impresa, quali: il rispetto dei diritti umani, il rispetto dei diritti dei lavoratori, la tutela contro lo sfruttamento dei minori, le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro. Possono beneficiare dei contributi le imprese venete che abbiano ottenuto la certificazione SA8000 mantenendola nel corso del 2008 e fino alla data di scadenza del bando e che, sia al momento della presentazione della domanda sia al momento della concessione del contributo:

-abbiano sede legale e/o unità produttiva nel territorio della Regione del Veneto e siano iscritte al Registro delle Imprese ed in regola con la denuncia di inizio attività al REA (Repertorio Economico Amministrativo) degli enti camerali veneti;

-non abbiano pendenze con gli Enti previdenziali;

-non siano imprese in difficoltà e in particolare non siano sottoposte a procedure concorsuali o non siano in stato di liquidazione;

-siano in regola con il regime contibutivo “de minimis”.

Sono ammissibili i costi sostenuti per l’ottenimento della certificazione fino ad un massimo di € 20.000,00 al netto dell’IVA resa detraibile per effetto della vigente normativa in materia. I costi per l’ottenimento della certificazione SA 8000 che sono riconosciute sono i seguenti:

-consulenze per implementazione del sistema di gestione;

-il rilascio della certificazione SA 8000;

-le attività di formazione del personale connesse all’ottenimento della suddetta certificazione.

Le spese medesime devono essere giustificate da fatture, debitamente registrati nella contabilità del beneficiario e pagate non oltre la data di scadenza del bando (30 marzo 2009). Il contributo è pari al 100 % dei costi ammessi e non potrà comunque essere superiore a € 20.000,00. Tale contributo non è cumulabile con qualsivoglia agevolazione prevista da norme statali, regionali o comunitarie e concessa da enti od istituzioni pubbliche. La domanda di contributo dovrà essere presentata esclusivamente utilizzando la modulistica prevista e inviata al seguente indirizzo: Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto – CCIAA di Vicenza Via E. Fermi, 134 36100 Vicenza. Il modulo di domanda dovrà essere obbligatoriamente compilato in ogni sua parte e potrà essere consegnato a mano entro le ore 17.00 di lunedì 30 marzo 2009 o inoltrato a mezzo raccomandata a.r entro la medesima data. Otterranno il contributo le imprese ammesse in graduatoria, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande presentate, sino ad esaurimento delle risorse disponibili (€ 540.000,00).

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie