PUNTI VENDITA CARBURANTE - Semplificazioni in materia di bonifica.
21/04/2015

PUNTI VENDITA CARBURANTE - Semplificazioni in materia di bonifica.

  

Con il DM n. 31/2015 sono stati introdotti dei criteri semplificati per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica dei suoli e delle acque sotterranee per le aree di sedime o di pertinenza dei punti vendita carburanti.

Nell’Allegato 1 al decreto sono riportate delle short-list dei parametri da ricercare nelle aree interessate da attività di distribuzione carburanti. Si tratta di un elenco, indicativo e non esaustivo, dei contaminanti generalmente riscontrabili nei casi di contaminazione del suolo e della falda di aree della rete distribuzione carburanti. Tale elenco può essere eventualmente ampliato, a giudizio degli Enti di Controllo, in considerazione delle attività effettivamente svolte nell'area di interesse e della presenza di fenomeni di contaminazione indotta (ad es: mobilizzazione di metalli pesanti in condizioni riducenti).

Nell’Allegato 2 al decreto sono definiti criteri semplificati per l'applicazione dell'analisi di rischio alla rete carburanti.

Per quanto non espressamente disciplinato dal nuovo decreto si applicano le disposizioni della Parte IV, Titolo V (Bonifica dei siti contaminati) del Testo Unico Ambiente (D.Lgs. n.152/06 e ss.mm.ii.).

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie