Piccole e medie imprese, co-finanziamenti per produrre energia
24/01/2007

Piccole e medie imprese, co-finanziamenti per produrre energia

  

Un Avviso del Ministero Ambiente pubblicato nella G.U. n.12 del 16.01.07 ha puntato i riflettori su di un bando rivolto alle Piccole e Medie Imprese finalizzato al cofinanziamento di progetti che prevedano l’installazione di impianti destinati alla produzione di energia elettrica e/o di calore da fonti rinnovabili. Il bando che vede impegnate risorse pari a € 25.822.844,95 è destinato, come detto, alle piccole e medie imprese (anche raggruppate in forma consortile) che intendano installare: a) Impianti fotovoltaici di potenza nominale complessiva compresa tra 20 kWp e 50 kWp purché costituiscano parte di elementi costruttivi di strutture edilizie o siano installati su di esse.Tali impianti verranno finanziati, mediante la corresponsione di contributi in conto capitale, nella misura massima del 50% dei costi ammissibili salvo che le imprese siano situate in regioni “svantaggiate”. In tali casi sarà la misura massima del contributo salirà sino al 55% od anche del 60 % dei costi ammissibili a seconda che si tratti di regioni rientranti nei requisiti di cui all’art. 87, paragrafo 3, lett. c) o paragrafo 3 lett. a)del Trattato CE; b) Impianti eolici di potenza nominale complessiva compresa tra 20 kWp e 100 kWp (purché la taglia minima di ogni singolo aerogeneratore sia superiore o uguale a 10 kW); c) Impianti solari termici, per la produzione di calore a bassa temperatura, che impiegano collettori piani vetrati, sottovuoto e piani non vetrati, di superficie lorda compresa tra 50 e 500 m2, equivalenti a 35 e 350 kW; d) Impianti termici a cippato o pellets da biomasse per la produzione di caloredi potenza nominale compresa tra 150 e 1000 kW., purché la taglia minima di ogni singolo bruciatore sia superiore a 150 kW. Nelle ipotesi b), c) e d) i contributi saranno corrisposti nella misura massima del 30%. I “costi ammissibili”, ossia quelli su cui verrà calcolato il contributo saranno: quelli relativi alla realizzazione degli impianti, delle diagnosi energetiche e degli studi di fattibilità per la loro progettazione (questi però nella misura massima del 5% del valore complessivo dell’intervento), quelli per la progettazione, la fornitura dei materiali e dei componenti sia necessari, sia di consumo specifico, nonché l’installazione e la posa in opera degli stessi. Sono comprese, infine, anche le spese per le eventuali opere edili strettamente necessarie alla realizzazione dell’intervento. Le domande d’ammissione alle agevolazioni, corredate da tutta la documentazione tecnica richiesta dal bando (scaricabile dai siti www.minambiente.it o www.incentivi.mcc.it) dovranno essere spedite a mezzo racc.a.r., su supporto cartaceo, a far data dal 26.02.07, a Medio Credito Centrale s.p.a. Sarà inoltre necessario che, contestualmente all’inoltro di quanto sopra, la documentazione attinente gli aspetti tecnico–economici dei progetti sia anche inviata in formato elettronico (CDrom, DVD).

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie