Piano Operativo di Sicurezza e imprese di mera fornitura di materiali
26/03/2007

Piano Operativo di Sicurezza e imprese di mera fornitura di materiali

  

E’ stata pubblicata la Circolare n. 4/2007 del 28/2/2007 il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, evidentemente sollecitata dalle molte domande di chiarimento indirizzate a detto, relativamente alla necessità o meno della redazione del Piano Operativo di Sicurezza (POS) da parte di quelle impreseche si limitano a fornire materiali e/o attrezzature in un cantiere edile o di ingegneria civile. Ebbene, in quella sede il Ministero, su conforme parere del Coordinamento Tecnico delle Regioni e delle Province autonome, ha chiarito che ai sensi del combinato disposto dell'art. 9 punto 1 lettera c-bis) del D. Lgs. n. 494/1996 e dell'art. 6 del D.P.R. n. 222/2003, l’obbligo di redazione del POS, risulta essere posto in capo unicamente alle imprese che eseguono i lavori indicati nell'Allegato I del D. Lgs. n. 494/1996 e non può essere estesoanche a quelleimprese che, nonostante siano presenti in cantiere, non partecipano in maniera diretta all'esecuzione di tali lavori fra le quali, vengono indicate esplicitamente, proprio quelle che svolgono l'attività di mera fornitura a piè d'opera dei materiali e/o delle attrezzature occorrenti. Naturalmente il Ministero si preoccupa comunque di salvaguardare le esigenze di sicurezza derivanti dalla presenza in cantiere dei soggetti incaricato della mera fornitura di materiali e/o attrezzature e ciò affermando che ciò debba avvenire attraverso l'attuazione delle particolari disposizioni organizzativo-procedurali indicate nell’art. 7 del D. Lgs. n. 626/1994, quali lo scambio di informazioni, il coordinamento delle misure e delle procedure di sicurezza, la cooperazione nelle fasi operative etc. Spetterà di conseguenza all'impresa esecutrice (a fronte dell’art. 7 punto 1. lettera b) del D. Lgs. n. 626/1994) mettere a disposizione dell'impresa fornitrice le prescritte informazioni sulla sicurezza basandosi, ove pertinente e necessario, anche a quanto previsto in proposito dagli artt. 8 e 9 del D. Lgs. n. 494/96 (art. 8. Misure generali di tutela deidatori di lavoro delle imprese esecutrici - art. 9. Obblighi dei datori di lavoro) durante l'esecuzione dell'opera ed osservando le misure generali ed i piani di sicurezza del particolare cantiere (PSC, POS e PSS ove previsti). Di conseguenza l'impresa fornitrice, da parte sua, come effetto della applicazione della procedura di informazione-coordinamento di cui all'art. 7 punto 2. lettera b) del D. Lgs. n. 626/1994, dovrà curare che siano stabilite ed applicate le procedure interne di sicurezza relativamente al proprio personale dipendente inviato ad operare nel particolare cantiere e delle quali è opportuno che sia mantenuta una traccia documentale come del resto per ogni altra iniziativa adottata ai fini della sicurezza nell'ambito aziendale.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni