In arrivo il marchio "100 per cento Italia"
15/07/2005

In arrivo il marchio "100 per cento Italia"

Il disegno di legge numero C.472/S.3463, approvato il mese scorso a Montecitorio e trasmesso al Senato, introduce le norme per la riconoscibilità e la tutela dei prodotti italiani, istituendo il marchio “100 per cento Italia”.

Il marchio, di proprietà dello Stato italiano, vuole tutelare i consumatori attraverso una corretta informazione sui prodotti il cui processo produttivo è realizzato interamente in Italia.

Tra i requisiti da rispettare per poter utilizzare sui propri prodotti il marchio: il rispetto delle norme in materia di tutela del lavoro; l’esclusione dell’impiego di minori, il rispetto della normativa per la salvaguardia dell’ambiente, oltre, naturalmente, alla realizzazione del prodotto sul territorio nazionale.

Il marchio “100 per cento Italia” sarà, dunque, riservato ai prodotti per i quali l’ideazione, il disegno, la progettazione, la lavorazione e il confezionamento sono compiuti interamente sul territorio italiano, anche se sono state utilizzate materie prime di importazione.

Per poter etichettare i prodotti con tale marchio sarà, inoltre, indispensabile attestare che sul prodotto sono state effettuate le analisi chimiche e meccaniche necessarie ad accertare la salubrità dei materiali utilizzati e le qualità meccaniche relative alla resistenza e alla durata del prodotto stesso.

Il marchio sarà rilasciato dal Ministero delle attività produttive o da soggetti autorizzati dallo stesso, quali consorzi o società consortili facenti parti dei distretti industriali.

Qualora venga revocato il diritto all’uso del marchio, le imprese non potranno richiedere una nuova autorizzazione all’utilizzo prima che siano decorsi tre anni dal provvedimento di revoca.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie