Finanziamenti INAIL per la prevezione alle pmi
11/04/2006

Finanziamenti INAIL per la prevezione alle pmi

  

Sul sito internet dell’Inail, www.inail.it, è stato pubblicato il bando che finanzia le piccole e medie imprese per programmi di adeguamento strutturale ed organizzativo alle norme di sicurezza ed igiene sul lavoro. Le aziende interessate dovranno presentare le domande entro il 2 maggio 2006. I beneficiari sono le piccole e medie imprese, in regola con i contributi Inail. I programmi di adeguamento finanziabili sono: a) eliminazione di macchine prive di marcatura CE e loro sostituzione con macchine marcate CE, comprese le macchine per il sollevamento e la movimentazione dei carichi (ASSE 1); b) acquisto, installazione, ristrutturazione e/o modifica di impianti apparecchi e dispositivi per l'incremento del livello di sicurezza contro gli infortuni, la riduzione dell'esposizione dei lavoratori ed agenti chimici, fisici e biologici, l'eliminazione o la riduzione dell'impiego di sostanze pericolose dal ciclo produttivo (ASSE 2); c) installazione di dispositivi di monitoraggio dello stato dell'ambiente di lavoro al fine di controllare l'esposizione dei lavoratori ad agenti chimici, fisici e biologici (ASSE 3); d) ristrutturazione e/o modifica strutturale degli ambienti di lavoro (ASSE 4); e) implementazione di sistemi di gestione aziendale della sicurezza secondo parametri conformi alla normativa internazionale (ASSE 5). Le risorse disponibili ammontano ad un totale di € 60.373.878,00, e sono destinate a finanziamenti in conto interessi a tasso zero su apposite linee di credito bancario aperte da istituti bancari convenzionati con l’Inail. L’impresa richiedente dovrà indicare, nelle apposite sezioni della domanda di finanziamento, la banca, esclusivamente fra quelle individuate nel bando, presso cui intende richiedere il finanziamento agevolato. L’Inail provvederà alla copertura degli interessi, oneri e spese accessorie delle linee di credito, mentre a carico dei datori di lavoro resteranno gli eventuali interessi di mora, gli oneri fiscali e quelli relativi alla stipula, con la banca, del contratto di finanziamento agevolato, i costi relativi alla concessione e al perfezionamento delle garanzie richieste dagli Istituti di credito a fronte del finanziamento agevolato nonché le eventuali commissioni per rimborso anticipato del finanziamento stesso da parte delle imprese. Le domande relative al finanziamento in conto interessi dovranno essere predisposte utilizzando esclusivamente l’apposito CD-Rom, che consente una compilazione “guidata”, disponibile presso le sedi dell’Istituto, ovvero scaricando apposito programma dal sito ww.inail.it. Il finanziamento in conto interessi é compreso tra un limite minimo di 10.329 euro per asse - ad eccezione dell’asse 5 - ed un limite massimo di euro 154.937. Il bando prevede anche un finanziamento in conto capitale consistente in un contributo erogato dall'Inail ai programmi di adeguamento che abbiano già ottenuto il finanziamento in conto interessi. Nell'apposita sezione della domanda di finanziamento in conto interessi, le imprese dovranno precisare se intendono fruire, per programmi ricompresi in uno o più degli assi di finanziamento e che abbiano caratteristiche di particolare valenza e qualità ai fini prevenzionali e di estensibilità ad altre realtà produttive, anche dell’ulteriore finanziamento in conto capitale. Le risorse destinate al finanziamento in conto capitale, da parte dell’Inail, dei programmi di adeguamento, saranno successivamente individuate, complessivamente e a livello regionale, e rese note tramite il sito internet dell’Istituto.

 

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie