Definiti i contenuti minimi del piano di gestione dei ponteggi mobili
19/09/2006

Definiti i contenuti minimi del piano di gestione dei ponteggi mobili

  

Con la circolare n. 25 del 13 settembre 2006 il Ministero del lavoro ha definito i contenuti minimi del piano di montaggio, uso e smontaggio (Pi.m.u.s) dei ponteggi mobili. Il vademecum disposto dal ministro dà attuazione all’art. 36-quater del d.lgs. n. 626/94 che sancisce gli obblighi del datore di lavoro durante l’impiego di ponteggi, in attuazione della direttiva 2001/45/CE sui requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori. Tale norma, in vigore dal 19 luglio 2005, prevede, tra l’altro, che il datore di lavoro provveda a redigere a mezzo di persona competente un piano di montaggio, uso e smontaggio, in funzione della complessità del ponteggio adoperato. Il piano va poi messo a disposizione del preposto addetto alla sorveglianza e dei lavoratori interessati. Per redigere correttamente il piano (Pi.m.u.s.), coerentemente con i principi fissati dalle prescrizioni in materia di sicurezza sul lavoro, e al fine di elevare il livello di sicurezza durante l’esecuzione di lavori temporanei in quota con l’impiego di ponteggi, i datori di lavoro dovranno seguire le istruzioni fornite dalla circolare in commento. I contenuti minimi. Questi i contenuti minimi del Pi.m.u.s. definiti nella circolare: 1) dati identificativi del luogo di lavoro; 2) identificazione del datore di lavoro; 3) identificazione della squadra dei lavoratori; 4) identificazione del ponteggio; 5) disegno esecutivo del ponteggio; 6) progetto del ponteggio (se previsto); 7) indicazioni generali per le operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio quali: planimetria delle zone destinate allo stoccaggio e al montaggio del ponteggio, modalità di verifica e controllo del piano di appoggio del ponteggio, modalità di tracciamento del ponteggio, impostazione della prima campata, controllo delle verticalità, livello/bolla del primo impalcato, ecc…, descrizione dei Dpi utilizzati nelle operazioni e loro modalità di uso, descrizione delle attrezzature adoperate e loro modalità di installazione e uso, misure di sicurezza da adottare in caso di cambiamento delle condizioni meteorologiche pregiudizievoli alla sicurezza del ponteggio e dei lavoratori, misure di sicurezza da adottare contro la caduta di materiali e oggetti; 8) illustrazione delle modalità di montaggio, trasformazione e smontaggio, con descrizione di regole puntuali da applicare durante le suddette operazioni (con l’ausilio di elaborati esplicativi); 9) descrizionedelle regole da applicare durante l’uso del ponteggio; 10) indicazioni delle verifiche da effettuare sul ponteggio prima del montaggio e durante l’uso.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie