AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA SETTEMBRE 2019
18/10/2019

AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA SETTEMBRE 2019

AMBIENTE

 

REACH – modifiche per la valutazione dell’ecotossicità

Regolamento (UE) 2019/1390 della Commissione, del 31 luglio 2019, recante modifica dell’allegato del regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), al fine di adeguarlo al progresso tecnico.

Il Regolamento introduce nuovi metodi di prova per la valutazione della ecotossicità e del livello di tossicità per la salute umana delle sostanze chimiche.

L’obiettivo è quello di migliorare la conoscenza dei pericoli e dei rischi derivanti da prodotti chimici in modo da assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell’ambiente promuovendo, ove possibile, di ridurre il numero degli animali utilizzati a fini sperimentali.

 

RIFIUTI – riduzione rifiuti alimentari

Decisione delegata (UE) 2019/1597 della Commissione, del 3 maggio 2019, che integra la direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda una metodologia comune e requisiti minimi di qualità per la misurazione uniforme dei livelli di rifiuti alimentari.

La direttiva indica agli Stati membri di misurare i livelli di rifiuti alimentari sulla base di una metodologia comune, al fine di controllare e valutare l’attuazione delle proprie misure di prevenzione per la riduzione dei rifiuti alimentari.

La metodologia comune è contenuta negli allegati III e IV della Decisione, gli Stati membri dovranno misurare le quantità di rifiuti alimentari separatamente per le seguenti fasi della filiera alimentare:

  • produzione primaria
  • trasformazione e fabbricazione
  • vendita al dettaglio e altre forme di distribuzione degli alimenti
  • ristoranti e servizi di ristorazione
  • famiglie.
L’obbiettivo di prevenzione e riduzione dei rifiuti alimentari deve avvenire lungo l’intera filiera alimentare in quanto i tipi di rifiuti alimentari e i fattori che contribuiscono alla loro produzione variano notevolmente tra le diverse fasi della filiera alimentare, per questo risulta necessaria una misurazione “fase per fase”.

 

VIA – indirizzi operativi : Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale

Il Ministero dell’Ambiente, in data 6 settembre 2019 ha emanato il seguente documento “Indirizzi operativi per l'applicazione dell'art. 27 bis, D.Lgs. 152/2006: il Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale”.

Il documento è una guida per un'applicazione uniforme della disciplina del procedimento volto all'emanazione del PAUR (Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale) per i progetti di competenza regionale. Forti anche dei contributi offerti da diverse Regioni, gli Indirizzi Ministeriali, anche se non vincolanti, permettono di risolvere alcune criticità emerse nell'applicazione della disciplina.

Il Ministero precisa che il provvedimento di valutazione di impatto ambientale (VIA) non ha natura autonoma, ma è ricompreso nel PAUR.

 

VIA – indirizzi operativi : Opere costiere e Opere di canalizzazione

Il Ministero dell’Ambiente, in data 6 settembre 2019 ha emanato il seguente documento “Indirizzi operativi per la definizione di determinate tipologie progettuali elencate nell'Allegato IV alla Parte Seconda del D. Lgs. 152/2006”.

Il documento è finalizzato a fornire criteri ed indirizzi per la corretta interpretazione delle definizioni delle tipologie progettuali riportate nell’Allegato IV alla Parte Seconda del D. Lgs. 152/2006, al punto 7, lettera n) "Opere costiere destinate a combattere l’erosione e lavori marittimi volti a modificare la costa, mediante la costruzione di dighe, moli ed altri lavori di difesa del mare" e al punto 7, lettera o) "Opere di canalizzazione e di regolazione dei corsi d’acqua" e, conseguentemente, per limitare possibili incertezze e discrezionalità e garantire un’omogenea e corretta applicazione della disciplina di VIA sul territorio nazionale

 

RIFIUTI – RV autorizzazioni impianti che producono biometano da rifiuti

Deliberazione Giunta Regionale Veneto n. 1233 del 20 agosto 2019 “Linee di indirizzo in materia di autorizzazioni di impianti per la produzione di biometano da rifiuti”.

La Deliberazione, preso atto che il DM del 2 marzo 2018 e la relativa procedura applicativa predisposta dal GSE sono i criteri statali che definiscono la cessazione della qualifica di rifiuto del biometano, fornisce indirizzi alle Province e alla Città Metropolitana di Venezia per autorizzare impianti che producono biometano da rifiuti.

 

 

 

SICUREZZA

 

REACH – modifiche per la valutazione dell’ecotossicità

Regolamento (UE) 2019/1390 della Commissione, del 31 luglio 2019, recante modifica dell’allegato del regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), al fine di adeguarlo al progresso tecnico.

Il Regolamento introduce nuovi metodi di prova per la valutazione della ecotossicità e del livello di tossicità per la salute umana delle sostanze chimiche.

L’obiettivo è quello di migliorare la conoscenza dei pericoli e dei rischi derivanti da prodotti chimici in modo da assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell’ambiente promuovendo, ove possibile, di ridurre il numero degli animali utilizzati a fini sperimentali.

Entra in vigore il 16 ottobre 2019.

    ATTREZZATURE A PRESSIONE – norme armonizzate

    Decisione di esecuzione (UE) 2019/1616 della Commissione, del 27 settembre 2019, relativa alle norme armonizzate per le attrezzature a pressione redatte a sostegno della direttiva 2014/68/UE del Parlamento europeo e del Consiglio.

    Nell'allegato I alla Decisione sono indicati i riferimenti delle norme armonizzate per le attrezzature a pressione redatte a sostegno della direttiva 2014/68/UE, mentre nell'allegato II figurano i riferimenti “ritirati”.

     

    LAVORO SUBORDINATO – (Rider) estensione delle tutele del lavoro organizzato tramite piattaforme digitali

    Decreto Legge n. 101 del 3 settembre 2019 “Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali”.

    Il Decreto contiene l'estensione delle tutele del lavoro (assicurazione infortuni e malattie; salute e sicurezza sul lavoro) ai lavoratori che eseguono la prestazione lavorativa su piattaforma digitale (rider) imponendo ai datori di lavoro di queste imprese il rispetto delle disposizioni del Testo Unico di Sicurezza e degli adempimenti assicurativi INAIL.

    L'art. 47-ter estende la copertura assicurativa obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dell'INAIL (di cui al DPR n.1124/1965), ai commi 2 e 3 si chiarisce che l'impresa che si avvale della piattaforma anche digitale è tenuta nei confronti dei lavoratori a propria cura e spese al rispetto degli adempimenti del Testo Unico di Sicurezza (D. Lgs. 81/2008).

     

    ATTREZZATURE DI LAVORO – Verifiche periodiche XXII elenco di soggetti abilitati

    Pubblicato il Decreto Direttoriale n. 57 del 18 settembre 2019, con il quale è stato adottato il ventiduesimo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro.

     

    LAVORI SOTTO TENSIONE – elenco di soggetti abilitati

    Pubblicato il Decreto direttoriale n. 58 del 18 settembre 2019 “Adozione degli elenchi, di cui al punto 3.4 dell'Allegato I del D.M. 4 febbraio 2011, dei soggetti abilitati per l'effettuazione dei lavori sotto tensione e dei soggetti formatori ai sensi dell'art. 82, comma 2, del D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni”.

     

    INAIL – rischio vibrazioni

    Inail ha pubblicato il volume "La valutazione del rischio vibrazioni" che si propone come riferimento operativo per la misura, la valutazione e il controllo del rischio derivante dall'esposizione alle vibrazioni meccaniche nei luoghi di lavoro, sulla base dello stato dell’arte delle conoscenze tecniche e scientifiche in materia.

     

    INAIL – infortuni dei lavoratori con più di 55 anni

    Inail ha pubblicato una scheda in cui vengono riportati i dati principali ricavati dall’analisi della banca dati Infor.MO sugli infortuni dei lavoratori con più di 55 anni dal 2011 al 2015.

    Sul totale dei 1.256 infortuni registrati nel quinquennio, 442 sono infortuni mortali di lavoratori anziani, avvenuti principalmente nel settore agricolo (44%) e nelle costruzioni (24%), seguiti dal comparto manifatturiero, dal terziario e dai trasporti.

    Le modalità di accadimento più frequenti negli infortuni mortali risultano essere le cadute dall’alto (34% prevalentemente in edilizia e nel settore manifatturiero) e la perdita di controllo dei mezzi utilizzati (25% prevalentemente in agricoltura).

    Nel settore manifatturiero, gli eventi mortali più frequenti tra i lavoratori over 55 sono dovuti a caduta dall’alto dei gravi (29%).

     

    INAIL – dinamiche infortunistiche in cava

    Inail ha pubblicato l'opuscolo "Illustrazioni delle dinamiche infortunistiche in cava. Dall'analisi alla prevenzione", una pubblicazione che, partendo dall'analisi dell'accadimento infortunistico (illustrazioni di 19 infortuni, avvenuti nel comparto delle cave di Massa Carrara tra gli anni 2006 e 2016), propone una riflessione in chiave prevenzionistica cercando di identificare le possibili azioni per evitare il ripetersi dell’infortunio.

     

    NORME TECNICHE – rivelazione incendi - Norma Tecnica UNI 11224:2019 - “Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di rivelazione incendi”

    La norma descrive le procedure per il controllo iniziale, la sorveglianza e il controllo periodico, la manutenzione e la verifica generale dei sistemi di rivelazione automatica di incendio.

     

    NORME TECNICHE – Installazioni fisse antincendio - Norma Tecnica UNI EN 16925:2019 - “Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a sprinkler residenziali - Progettazione, installazione e manutenzione”

    La norma specifica i requisiti e fornisce raccomandazioni per la progettazione, l'installazione, la fornitura idrica e la prevenzione del riflusso, la messa in servizio, la manutenzione e il collaudo dei sistemi fissi antincendio residenziali a sprinkler negli edifici a destinazione residenziale.

    La norma si applica a qualsiasi aggiunta, estensione, riparazione o altra modifica al sistema a sprinkler residenziali.

     

    NORME TECNICHE – resistenza al fuoco - Norma Tecnica UNI EN 15254-3:2019 - “Applicazione estesa dei risultati da prove di resistenza al fuoco - Pareti non portanti - Parte 3: Partizioni leggere”

    La norma fornisce una guida e, se del caso, definisce i procedimenti relativamente alle variazioni di determinati parametri e fattori associati alla progettazione di partizioni leggere, che sono state sottoposte a prova in conformità alla UNI EN 1364-1 e classificate secondo la UNI EN 13501-2.

     

    NORME TECNICHE – resistenza al fuoco - Norma Tecnica UNI EN 13381-7:2019 - “Metodi di prova per la determinazione del contributo alla resistenza al fuoco di elementi strutturali - Parte 7: Protezione applicata ad elementi di legno”

    La norma specifica un metodo di prova per la determinazione del contributo alla resistenza al fuoco della protezione applicata ad elementi di legno.

     

    NORME TECNICHE – Carrelli industriali semoventi - Norma Tecnica UNI EN 16842-7:2019 - “Carrelli industriali semoventi - Visibilità - Metodi di prova e verifica - Parte 7: Carrelli a braccio telescopico e carrelli dotati di sollevatore per movimentazione di container di 6 m (20 ft) di lunghezza e più lunghi”

    La norma specifica i requisiti e le procedure di prova per visibilità a 360° per carrelli a braccio telescopico e carrelli dotati di sollevatore per movimentazione di container di 6 m (20 ft) di lunghezza e più lunghi, in conformità alla UNI ISO 5053-1.

     

    NORME TECNICHE – Carrelli industriali semoventi - Norma Tecnica UNI EN 16842-9:2019 - “Carrelli industriali semoventi - Visibilità - Metodi di prova e verifica - Parte 9: Carrelli commissionatori a presa frontale e laterale con posto di guida elevabile”

    La norma specifica i requisiti e le procedure di prova per visibilità a 360° dei carrelli commissionatori a presa frontale e laterale con posto di guida elevabile, in conformità alla UNI ISO 5053-1. La norma deve essere utilizzata congiuntamente alla UNI EN 16842-1.

     

    NORME TECNICHE – Impianti nucleari - Norma Tecnica UNI ISO 15080:2019 - “Impianti nucleari - Penetrazioni della ventilazione per confinamenti schermati”

    La norma specifica i requisiti di costruzione ed installazione dei dispositivi di schermaggio radiobiologico utilizzati nelle penetrazioni della ventilazione attraverso confinamenti schermati realizzati in cemento od in piombo ai fini della protezione dalla radiazione gamma. La presente norma si applica a tutti i confinamenti schermati utilizzati per la manipolazione di prodotti radioattivi o materiali emettitori di radiazioni penetranti (gamma o neutroni) in quantità e per livelli di emissione tali per cui gli stessi devono essere manipolati per via remota in presenza di schermaggi.

     

     

    NEWSLETTER

    Iscriviti per rimanere Aggiornato

    Cookie