AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA MAGGIO 2022
16/06/2022

AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA MAGGIO 2022

AMBIENTE


CLP – aggiornate le classificazioni di alcune sostanze
Regolamento delegato (UE) 2022/692 della Commissione, del 16 febbraio 2022, recante modifica, ai fini dell’adeguamento al progresso tecnico e scientifico, del regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele.
Il Regolamento modifica l’Allegato VI, Parte 3, del CLP introducendo:
- 39 nuove sostanze con classificazione armonizzata;
- 17 sostanze (già presenti) subiscono delle modifiche per quanto riguarda la classificazione e l’etichettatura;
- 1 sostanza viene soppressa.
Il XVIII ATP si applica a decorrere dal 01/12/2023 (come da rettifica pubblicata nella GUUE n. 146 del 25/05/2022). Ai sensi dell’art. 2, è possibile su base volontaria classificare, etichettare e imballare sostanze e miscele in anticipo rispetto alla data di entrata in vigore.


RIFIUTI – notifica per l’esportazione di rottami ferrosi
Legge n. 51 del 20 maggio 2022 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina”.
L’art. 30 della Legge, riconduce i rottami ferrosi alle materie prime critiche e impone l’obbligo di notifica sui materiali esportati al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, da inoltrare almeno venti giorni prima dell’avvio dell’operazione.


ALBO GESTORI AMBIENTALI – nuova sezione del sito “L’Albo risponde”
L’Albo nazionale gestori ambientali, nella nuova sezione del sito “L’Albo risponde”, fornisce risposte ai quesiti più frequenti in tema di normativa, attraverso una vasta offerta di FAQ e video di approfondimento.
La sezione è organizzata nei seguenti macro-argomenti:
- Categoria 1
- Categoria 10
- Categoria 2-bis
- Categoria 2-ter
- Categoria 3-bis
- Categoria 4-bis
- Categoria 8
- Codici EER
- Quesiti di carattere generale
- Registro metalli
https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Public/AlboRisponde


RIFIUTI – riciclaggio dei rifiuti in polietilene
La raccolta dei rifiuti da beni in polietilene effettuata da Ecopolietilene, il consorzio nazionale per il riciclaggio dei rifiuti dei beni in polietilene, nell’anno 2021, è arrivata a sfiorare le 14.000 tonnellate.


NORMA TECNICA – Vibrazioni
Norma Tecnica UNI ISO/TR 10687:2022
“Vibrazioni Meccaniche - Descrizione e determinazione di posture assise con riferimento alle vibrazioni trasmesse al corpo intero”
Il Rapporto tecnico riassume le grandezze per la determinazione delle posture assunte da individui esposti a vibrazioni trasmesse al corpo intero in postura assisa, ad uso di soggetti con specifiche responsabilità (ad esempio scienziati, ingegneri in ambito di sicurezza). L'intenzione è che i risultati di differenti metodi possano essere facilmente messi a confronto a tali grandezze e che essi possano portare ad una terminologia comune tra i professionisti. L'obiettivo del documento è di offrire un insieme di idee per misurare le posture nella pratica. Le posture determinate posso anche essere utilizzate come base per ulteriori ricerche o come mezzi di comparazione tra metodi differenti. Nonostante alcuni degli approcci descritti possano essere applicati a posizioni in piedi o supine, è probabile che siano necessarie considerazioni ulteriori, in questi casi. Il documento non specifica strategie di campionamento o metodi di valutazione.


SICUREZZA


CLP – aggiornate le classificazioni di alcune sostanze
Regolamento delegato (UE) 2022/692 della Commissione, del 16 febbraio 2022, recante modifica, ai fini dell’adeguamento al progresso tecnico e scientifico, del regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele.
Il Regolamento modifica l’Allegato VI, Parte 3, del CLP introducendo:
- 39 nuove sostanze con classificazione armonizzata;
- 17 sostanze (già presenti) subiscono delle modifiche per quanto riguarda la classificazione e l’etichettatura;
- 1 sostanza viene soppressa.
Il XVIII ATP si applica a decorrere dal 01/12/2023 (come da rettifica pubblicata nella GUUE n. 146 del 25/05/2022). Ai sensi dell’art. 2, è possibile su base volontaria classificare, etichettare e imballare sostanze e miscele in anticipo rispetto alla data di entrata in vigore.


RADIAZIONI IONIZZANTI - Sorveglianza sanitaria in radioprotezione abilitazione ed iscrizione nell’elenco ministeriale
Decreto del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali del 4 maggio 2022 “Modalità di iscrizione nell'elenco dei medici autorizzati incaricati della sorveglianza sanitaria, secondo quanto stabilito dalle disposizioni vigenti in materia di protezione dai rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti, e contenuti della formazione e dell'aggiornamento professionale”.
Il Decreto disciplina le modalità di iscrizione nell’elenco dei medici autorizzati incaricati della sorveglianza sanitaria in materia di protezione dai rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti, ed i contenuti della formazione e dell’aggiornamento professionale. Entra in vigore il 1 gennaio 2023, nel frattempo continua ad applicarsi la disciplina prevista all’allegato XXI del Decreto legislativo n. 101 del 31 luglio 2020, art. 129 “Abilitazione degli esperti di radioprotezione” (ex riferimento all’articolo 78 del precedente Decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230).


RADIAZIONI IONIZZANTI - gestione dell’esposizione nelle emergenze
Decreto del Ministero dell’Interno del 22 aprile 2022 “Modalità e livelli di esposizione dei lavoratori e del personale di intervento ai sensi dell'articolo 124, comma 12, del decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101”.
Il Decreto regola le modalità ed i livelli di esposizione alle radiazioni ionizzanti dei lavoratori e del personale di intervento che partecipa alle attività emergenziali.
Tali lavoratori, in relazione all’attività a cui sono adibiti, possono incorrere in una esposizione professionale di emergenza, comportante il rischio di superare i limiti di dose stabiliti per i lavoratori esposti. Nel caso del Corpo VVF il Decreto si applica al personale facente parte dei nuclei di intervento N-R.


RADIAZIONI IONIZZANTI - Piano nazionale per la gestione delle emergenze radiologiche e nucleari
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 898 del 14 marzo 2022 “Adozione del Piano Nazionale per la gestione delle emergenze radiologiche e nucleari”.
Il Piano individua e disciplina le misure necessarie a fronteggiare le conseguenze di incidenti in impianti nucleari di potenza ubicati “oltre frontiera” (impianti prossimi al confine nazionale, in Europa e in paesi extraeuropei), tali da richiedere azioni d’intervento a livello nazionale e che non rientrino tra i presupposti per l’attivazione delle misure di Difesa Civile, di competenza del Ministero dell’Interno.
Il Piano definisce le procedure operative per la gestione del flusso delle informazioni tra i diversi soggetti coinvolti, l’attivazione e il coordinamento delle principali componenti del Servizio nazionale della protezione civile (SNPC), descrive il modello organizzativo per la gestione dell’emergenza, con l’indicazione degli interventi prioritari da disporre, a livello nazionale, ai fini della massima riduzione degli effetti indotti sulla popolazione e sull’ambiente.
Il Piano è oggetto di verifica annuale per consentirne l’aggiornamento tenendo conto di insegnamenti tratti dalle precedenti situazioni di esposizione di emergenza, delle risultanze delle esercitazioni periodiche e degli esiti della partecipazione a esercitazioni promosse a livello bilaterale, europeo e internazionale.


RISCHIO BIOLOGICO – cronologia provvedimenti Covid-19
- Il 4 maggio 2022 si è tenuto un incontro tra i Ministeri competenti e le Parti Sociali, sottoscrittrici del Protocollo nazionale condiviso di contrasto al pericolo di contagio da SARS CoV2, per valutare la sua attualità e validità in ogni contesto lavorativo. Confermato il Protocollo attuale (6 aprile 2021) con l’impegno di aggiornare il testo nazionale, nelle sue diverse parti, entro il 30 giugno 2022.
- Ordinanza del Ministero della Salute del 9 maggio 2022 “Adozione delle Linee guida per la prevenzione della diffusione del COVID-19 nei cantieri”. Le linee guida saranno in vigore fino al 31 dicembre 2022 e contengono disposizioni per organizzare le attività nei cantieri, l’uso di DPI, le modalità di accesso dei fornitori, la pulizia e l’igiene nel cantiere, la gestione degli spazi comuni, la sorveglianza sanitaria e la gestione di persone che presentino sintomi influenzali in cantiere.
- Legge n. 52 del 19 maggio 2022 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza”. La legge contiene le seguenti proroghe: smart working lavoratori fragili fino al 30/06/2022; equiparazione assenza a ricovero ospedaliero fino al 30/06/2022; sorveglianza sanitaria fino al 31/07/2022, smart working per genitori lavoratori dipendenti privati con figli sotto i 14 anni fino al 31/07/2022; procedura semplificata di comunicazione dello smart working fino al 31/08/2022. Per quanto riguarda la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro, viene confermata la piena validità della videoconferenza sincrona.


PARI OPPORTUNITA’ - rapporto biennale personale maschile e femminile
Pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 17 maggio 2022, il Decreto interministeriale del 29 marzo 2022 “Rapporto biennale personale maschile e femminile”.
In attuazione dell'articolo 46 del Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, come modificato dalla Legge n. 162 del 5 novembre 2021, il Decreto definisce le modalità per la redazione del rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile da parte delle aziende pubbliche e private con più di 50 dipendenti.
Le aziende devono redigere il rapporto esclusivamente in modalità telematica, inserendo le informazioni contenute nell'allegato A del Decreto, attraverso l'utilizzo dell'apposito portale (https://servizi.lavoro.gov.it), entro il 30 settembre 2022 (per il solo biennio 2020-2021), per tutti i successivi bienni è confermata la data del 30 aprile dell'anno successivo alla scadenza di ciascun biennio.
Al termine della procedura informatica, qualora non vengano rilevati errori o incongruenze, l'applicativo rilascia una ricevuta attestante la corretta redazione del rapporto. Una copia del rapporto, unitamente alla ricevuta deve essere trasmessa dal datore di lavoro anche alle rappresentanze sindacali aziendali.


ATTREZZATURE DI LAVORO – Verifiche periodiche XXX elenco di soggetti abilitati
Decreto del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali n. 40 del 19 maggio 2022, con il quale è stato adottato il trentesimo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del D. Lgs. 81/2008.


ANTINCENDIO – Regola Tecnica Verticale per gli edifici di civile abitazione
Decreto del Ministero degli Interni del 19 maggio 2022 “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per gli edifici di civile abitazione, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139”.
Il Decreto contiene la Regola Tecnica verticale (RTV) di Prevenzione incendi per gli edifici di civile abitazione e modifica il Codice di Prevenzione Incendi, inserendo all’Allegato 1 il nuovo Capitolo “V.14 – Edifici di civile abitazione”.
In vigore dal 18 giugno 2022, le nuove disposizioni si possono applicare in alternativa alle specifiche norme tecniche di prevenzione incendi del DM 246/1987.


INAIL – Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie
Pubblicata da INAIL la Circolare n. 20 del 16 maggio 2022 “Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali ai sensi dell'articolo 1, comma 128, della legge 27 dicembre 2013, n. 147. Misura della riduzione per il 2022 per i settori/gestioni per i quali il procedimento di revisione non è stato completato”.
La circolare fornisce indicazioni sulla riduzione dei premi e contributi ai settori/gestioni per i quali il procedimento di revisione tariffaria non è stato completato.


INFORTUNI – Protocollo per la promozione e la diffusione della cultura della salute e sicurezza sul lavoro nei percorsi per le competenze trasversali e orientamento
Il Ministero dell’istruzione e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali con INL e INAIL hanno firmato, il 26 maggio 2022, il “Protocollo per la promozione e la diffusione della cultura della salute e sicurezza sul lavoro nei percorsi per le competenze trasversali e orientamento” che prevede azioni efficaci di formazione e informazione destinate a studenti, dirigenti scolastici e docenti, con l’obiettivo di ridurre gli infortuni sul lavoro.


INAIL – buone pratiche per i lavoratori del settore veterinario
Pubblicato da INAIL “Elaborazione di buone pratiche per i lavoratori del settore veterinario” che presenta l’elaborazione di buone prassi per il miglioramento della salute e sicurezza degli operatori del settore e approfondisce le problematiche inerenti i rischi cui sono esposti i lavoratori a contatto con animali e prodotti di origine animale destinati all’alimentazione umana e animale.


INAIL – prevenzione e controllo della resistenza antimicrobica per i lavoratori esposti negli allevamenti avicoli e suinicoli
Pubblicato da INAIL “Prevenzione e controllo della resistenza antimicrobica per i lavoratori esposti negli allevamenti avicoli e suinicoli” che presenta schede tecniche elaborate per svolgere in sicurezza quelle attività che sono risultate a maggior rischio di esposizione a batteri antibiotico-resistenti e costituisce uno strumento di informazione per incrementare la conoscenza delle misure che possono contribuire a proteggere i lavoratori di allevamenti avicoli e suinicoli esposti a tale rischio.


MICROCLIMA – brochure informative sulla prevenzione del rischio microclima
Pubblicate nel Portale Agenti Fisici, le brochure sviluppate nell’ambito del progetto Worklimate, sulle patologie da calore e sulla pianificazione degli interventi aziendali di prevenzione del rischio microclima. Si tratta delle seguenti brochure informative sulle patologie da calore, sui fattori che contribuiscono alla loro insorgenza e sulle raccomandazioni da seguire per un’efficace pianificazione degli interventi aziendali in materia di prevenzione del rischio microclima, da adottare nell’ambito della specifica organizzazione del sistema di prevenzione aziendale (ai sensi art. 2 comma 2 D. Lgs. 81/08):
- informativa sulle patologie da calore e sui fattori che contribuiscono alla loro insorgenza;
- le condizioni croniche che aumentano la suscettibilità al caldo;
- decalogo per la prevenzione delle patologie da calore nei luoghi di lavoro;
- l’importanza di mantenere un buono stato di idratazione;
- l’importanza delle pause programmate per i lavoratori esposti al caldo.


INAIL – gestione dei near miss
Pubblicato da INAIL il documento “Modelli di gestione dei near miss (MGNM): la diffusione della cultura della sicurezza nell’azione congiunta Inail-Fincantieri” che descrive il percorso congiunto Inail-Fincantieri di approfondimento del modello di gestione dei near miss (MGNM), applicato dal Gruppo Fincantieri con l’obiettivo condiviso di esplorarne le opportunità e le criticità applicative e verificarne le aree di possibile miglioramento in termini di efficacia preventiva.


NORMA TECNICA – Vibrazioni
Norma Tecnica UNI ISO/TR 10687:2022
“Vibrazioni Meccaniche - Descrizione e determinazione di posture assise con riferimento alle vibrazioni trasmesse al corpo intero”
Il Rapporto tecnico riassume le grandezze per la determinazione delle posture assunte da individui esposti a vibrazioni trasmesse al corpo intero in postura assisa, ad uso di soggetti con specifiche responsabilità (ad esempio scienziati, ingegneri in ambito di sicurezza). L'intenzione è che i risultati di differenti metodi possano essere facilmente messi a confronto a tali grandezze e che essi possano portare ad una terminologia comune tra i professionisti. L'obiettivo del documento è di offrire un insieme di idee per misurare le posture nella pratica. Le posture determinate posso anche essere utilizzate come base per ulteriori ricerche o come mezzi di comparazione tra metodi differenti. Nonostante alcuni degli approcci descritti possano essere applicati a posizioni in piedi o supine, è probabile che siano necessarie considerazioni ulteriori, in questi casi. Il documento non specifica strategie di campionamento o metodi di valutazione.


NORMA TECNICA – DPI
Norma Tecnica UNI EN ISO 20344:2022
“Dispositivi di protezione individuale - Metodi di prova per calzature”
La norma specifica i metodi di prova per le calzature progettate come dispositivi di protezione individuale.


NORMA TECNICA – Segnaletica di sicurezza
Norma Tecnica UNI EN ISO 710:2022
“Segni grafici - Colori e segnali di sicurezza - Segnali di sicurezza registrati”
La norma prescrive i segnali di sicurezza per la prevenzione degli infortuni, la protezione dal fuoco, l'informazione sui pericoli alla salute e per le evacuazioni di emergenza.
La forma e il colore di ogni segnale di sicurezza sono conformi alla ISO 3864-1 e la progettazione dei segni grafici è conforme alla ISO 3864-3.
La norma è applicabile a tutti i siti in cui le questioni legate alla sicurezza delle persone necessitano di essere affrontate. Tuttavia, la norma non è applicabile ai segnali utilizzati nel traffico ferroviario, stradale, fluviale, marittimo e aereo e, in generale, a quei settori soggetti a una regolamentazione che può differire in alcuni punti della norma e della serie ISO 3864.
La norma specifica gli originali dei segnali di sicurezza che possono essere ridotti o ingranditi per esigenze di riproduzione e di applicazione.


NORMA TECNICA – Sicurezza del macchinario
Norma Tecnica UNI EN 1034-4:2022
“Sicurezza del macchinario - Requisiti di sicurezza per la progettazione e la costruzione di macchine per la produzione e la finitura della carta - Parte 4: Impastatrici e relativi impianti di carico”
La norma si applica, unitamente alla UNI EN 1034-1, alle impastatrici con relativi impianti di carico, destinate ad essere utilizzate nelle macchine per la produzione della carta. La norma tratta tutti i pericoli significativi, le situazioni pericolose o gli eventi pericolosi relativi alle impastatrici e ai relativi impianti di carico, quando utilizzate come previsto e in condizioni di uso improprio ragionevolmente prevedibili dal fabbricante.


NORMA TECNICA – Biocombustibili solidi
Norma Tecnica UNI/TS 11861:2022
“Biocombustibili solidi – Specifiche e classificazione del combustibile – Definizione delle classi di qualità del nocciolino d’oliva”
La specifica tecnica tratta le classi di qualità del nocciolino d’oliva per l’alimentazione di impianti termici residenziali ed industriali.
I biocombustibili definiti dalla specifica tecnica sono utilizzati in impianti termici che presentano tecnologie e sistemi di abbattimento in grado di rispettare i parametri delle emissioni secondo la legge vigente.


NORMA TECNICA – Canne fumarie
Norma Tecnica UNI 10641:2022
“Canne fumarie collettive a tiraggio naturale per apparecchi a gas di tipo C con ventilatore nel circuito di combustione - Progettazione e verifica”
La norma prescrive i criteri per la progettazione e la verifica delle dimensioni interne delle canne fumarie collettive a tiraggio naturale per apparecchi a gas di tipo C muniti di ventilatore nel circuito di combustione, di qualunque portata termica, ai fini della sicurezza nell'evacuazione dei prodotti della combustione.


NORME TECNICHE – Caldaie a tubi d'acqua
Norma Tecnica UNI EN 12952-2:2022
“Caldaie a tubi d'acqua e installazioni ausiliarie - Parte 2: Materiali delle parti in pressione delle caldaie e degli accessori”
Norma Tecnica UNI EN 12952-5:2022
“Caldaie a tubi d'acqua e installazioni ausiliarie - Parte 5: Lavorazione e costruzione delle parti in pressione della caldaia”
Norma Tecnica UNI EN 12952-6:2022
“Caldaie a tubi d'acqua e installazioni ausiliarie - Parte 6: Controllo di produzione, documentazione e marcatura delle parti in pressione della caldaia”
Norma Tecnica UNI EN 12952-10:2022
“Caldaie a tubi d'acqua e installazioni ausiliarie - Parte 10: Requisiti dei dispositivi di sicurezza per la protezione contro le sovrapressioni”
Le norme specificano rispettivamente:
- i requisiti dei materiali da utilizzare per le parti in pressione delle caldaie a tubi d'acqua e per i componenti saldati sulle parti in pressione: piastre; tubi senza saldatura sagomati; tubi elettrosaldati; tubi saldati ad arco sommerso, a plasma e a TIG; forgiature; fusioni; materiali di apporto per saldatura; elementi di fissaggio; tubi compositi senza saldatura;
- i requisiti per la lavorazione e l'assemblaggio di caldaie a tubi d'acqua come definite nella UNI EN 12952-1;
- i requisiti per i controlli durante la produzione e per la documentazione e la marcatura delle caldaie a tubi d'acqua come definite nella UNI EN 12952-1;
- i requisiti dei dispositivi di sicurezza per la protezione contro gli eccessi di pressione nelle caldaie a tubi d'acqua come definite nella UNI EN 12952-1.


NORMA TECNICA – Apparecchiature di processo termico industriale
Norma Tecnica UNI EN 746-3:2022
“Apparecchiature di processo termico industriale - Parte 3: Requisiti di sicurezza per la generazione e l'utilizzo di gas per atmosfere protettive”
La norma specifica i requisiti di sicurezza per la generazione e l'utilizzo di gas per atmosfere protettive e reattive che fanno parte delle apparecchiature di processo termico industriale (TPE). I requisiti generali di sicurezza comuni alle TPE sono forniti nella EN 746-1.
Questa parte della serie UNI EN 746 tratta i pericoli e gli eventi significativi nella generazione e nell'utilizzo di gas per atmosfere protettive e reattive derivanti da reazioni termochimiche e il loro uso nelle TPE quando utilizzate secondo le condizioni previste dal fabbricante.


NORMA TECNICA – Bombole per gas
Norma Tecnica UNI EN ISO 22434:2022
“Bombole per gas - Ispezione e manutenzione delle valvole per bombole”
La norma specifica i requisiti per l'ispezione e la manutenzione delle valvole, incluse le valvole a sfera e le valvole con riduttori di pressione integrati per:
- bombole di gas trasportabili ricaricabili;
- fasci di bombole;
- fusti e tubi a pressione che trasportano gas compressi, liquefatti o disciolti.
La norma non si applica alle valvole per gas di petrolio liquefatto (GPL).


NORMA TECNICA – Bombole GPL
Norma Tecnica UNI EN 14427:2022
“Attrezzature e accessori per GPL - Bombole trasportabili e ricaricabili per GPL in materiale composito - Progettazione e costruzione”
La norma specifica i requisiti minimi relativi a materiali, progettazione, costruzione, prove di prototipi e ispezioni di routine sulla fabbricazione di bombole trasportabili e ricaricabili completamente avvolte in materiale composito di capacità compresa tra 0,5 l. e 150 l. per gas di petrolio liquefatti (GPL), esposti a temperatura ambiente, con una pressione di prova di 30 bar. La norma è applicabile esclusivamente a bombole dotate di valvola di sicurezza.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni