AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA GENNAIO 2022
09/02/2022

AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA GENNAIO 2022

AMBIENTE

RIFIUTI – MUD Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2022
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 dicembre 2021 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2022”.

Con il Decreto viene confermato l’impianto del Modello utilizzato per la dichiarazione 2021 strutturato con 6 comunicazioni, il provvedimento contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle:
- Comunicazione Rifiuti.
- Comunicazione Veicoli Fuori Uso.
- Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.
- Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.
- Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione.
- Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

Ogni dichiarante deve presentare un solo Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, contenente tutte le Comunicazioni dovute per ogni Unità Locale dichiarante.

I soggetti che ricadono nelle condizioni previste dalla norma possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2.

La comunicazione deve avvenire esclusivamente per via telematica.

Il termine per la presentazione è previsto a 120 giorni dalla pubblicazione del decreto (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 16 del 21 gennaio 2022) quindi dal 30 aprile è rinviato al 21 maggio 2022.

RIFIUTI – RV Tributo speciale per il deposito in discarica
Decreto del Dirigente Ambiente e transizione ecologica della Regione Veneto n. 1 del 3 gennaio 2022 “Tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi - Approvazione modello di dichiarazione anno 2021”.

Approvazione del modello per la dichiarazione annuale di conferimento in discarica dei rifiuti solidi per l'anno 2021, contenuta nell’Allegato A del Decreto.

ALBO GESTORI AMBIENTALI – modello di Formulario per il trasporto di rifiuti provenienti da manutenzione di reti fognarie
Albo Nazionale Gestori Ambientali Delibera n. 14 del 21 dicembre 2021 ”Definizione del modello unico e dei contenuti del formulario di trasporto rifiuti ai sensi dell’articolo 230 comma 5 del Decreto Legislativo 152/2006”.

Con la Delibera, approvato il Modello di Documento unico del Formulario di trasporto rifiuti previsto all’art. 230, comma 5, del Testo Unico Ambiente (D. Lgs. 152/2006) per i rifiuti che provengono dalle attività di pulizia manutentiva delle reti fognarie di qualsiasi tipologia (pubbliche, asservite ad edifici privati, fosse settiche, manufatti analoghi e sistemi individuali di cui comma 3 dell’art. 100, bagni mobili).

ALBO GESTORI AMBIENTALI – Iscrizione all’Albo delle carrozzerie mobili

Albo Nazionale Gestori Ambientali Delibera n. 1 del 31 gennaio 2022 ”Iscrizione all’Albo delle carrozzerie mobili. Modifiche alla deliberazione n. 6 del 9 settembre 2014 e alla deliberazione n. 3 del 22 febbraio 2017”.

I Provvedimenti d’iscrizione all’Albo in corso di validità alla data di entrata in vigore della deliberazione n. 3 del 24 giugno 2020 sono aggiornati entro il 29 giugno 2022 ed in occasione di variazioni dell’iscrizione, successive alla data di entrata in vigore della presente delibera.


SICUREZZA

RISCHIO BIOLOGICO – cronologia provvedimenti Covid-19

- Circolare del 5 gennaio 2022 firmata dai Ministri per la Pubblica amministrazione e del Lavoro che invitano le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati ad utilizzare al meglio la flessibilità già consentita dalle regole vigenti.

- Decreto Legge n. 1 del 7 gennaio 2022 “Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore”. Il decreto stabilisce l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15 febbraio 2022. In ambito scolastico il decreto cambia le regole per la gestione dei casi di positività. Esteso l’obbligo di Green pass base a coloro che accedono ai servizi alla persona (dal 20 gennaio) e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali (dal 1 febbraio) fatte salve eccezioni che saranno individuate prossimamente.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 7 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Valle d'Aosta”. Passaggio in zona gialla delle Regioni Abruzzo, Emilia Romagna, Toscana e Valle d’Aosta e permanenza in zona gialla delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Calabria per ulteriori quindici giorni.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 7 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”. Fino alla cessazione dello stato di emergenza, obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 in funivie, cabinovie e seggiovie, qualora utilizzate con la chiusura delle cupole paravento, con finalità turistico-commerciale e anche ove ubicate in comprensori sciistici.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 9 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”. Consentito per i soli motivi di salute e di studio l’accesso ai mezzi pubblici per lo spostamento da e per isole minori con green pass base e non rafforzato fino al 10 febbraio, il trasporto scolastico dedicato non è equiparato a trasporto pubblico locale in merito alla disciplina delle Certificazioni verdi Covid-19 ed è accessibile fino al 10 febbraio agli studenti anche sopra i 12 anni con solo obbligo di mascherina FFP2.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 9 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la sperimentazione di Corridoi turistici Covid-free”. Misure per gli arrivi dall’estero, per i viaggiatori provenienti dai Paesi dell’Unione Europea sarà sufficiente il “green pass” senza obbligo di tampone, vengono inoltre prorogate ed estese le misure relative ai “Corridoi turistici Covid-free” che riguarderanno ulteriori destinazioni: Cuba, Singapore, Turchia, Thailandia (limitatamente all’isola di Phuket), Oman e Polinesia francese.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 14 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”. Per i paesi esteri Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia, Eswatini, trova applicazione il regime previsto per gli Stati e territori di cui all'elenco E dell'allegato 20 al DPCM del 2 marzo 2021, come disciplinato dalle ordinanze del Ministro della salute 22 ottobre 2021 e 14 dicembre 2021.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 14 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Veneto e nelle Province Autonome di Trento e Bolzano”. Viene rinnovata, per un periodo di quindici giorni, ferma restando la possibilità di una nuova classificazione, l’applicazione delle misure di cui alla zona gialla per le Regioni Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Veneto e le Province autonome di Trento e Bolzano.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 14 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Campania e Valle d'Aosta”. Per la Regione Campania si applicano, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona gialla, mentre nella Regione Valle d'Aosta, e si applicano, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona arancione.

- Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 gennaio 2022 “Individuazione delle esigenze essenziali e primarie per il soddisfacimento delle quali non è richiesto il possesso di una delle Certificazioni verdi COVID-19”. Il Decreto stabilisce che la deroga al possesso di una delle Certificazioni verdi COVID-19, vale per i servizi e le attività che si svolgono in locali al chiuso, in cinque ambiti: alimentare e prima necessità, sanitario, veterinario, di giustizia, di sicurezza personale.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 21 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Calabria, Emilia Romagna e Toscana”. Per le Regioni Calabria, Emilia Romagna e Toscana si rinnovano, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona gialla.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 21 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia”. Per le Regioni Puglia e Sardegna si applicano, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona gialla, mentre nelle Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia si applicano, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona arancione.

- Legge n. 3 del 21 gennaio 2022 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, recante misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”. La Legge contiene la riduzione della durata di validità del Green Pass da 12 a 9 mesi; l’obbligo di Green Pass esteso agli alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale, servizi di trasporto pubblico locale; l’obbligo di Green Pass rafforzato esteso agli spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche; estenso l’obbligo vaccinale al personale scolastico, al comparto della difesa, sicurezza e soccorso pubblico, al personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie; apertura della Campagna vaccinale alla fascia 5-12 anni.

- Decreto Legge n. 4 del 27 gennaio 2022 “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19, nonché' per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico”. Il provvedimento contiene misure urgenti a sostegno delle imprese e dell'economia in relazione all'emergenza da COVID-19.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 27 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la sperimentazione di Corridoi turistici Covid-free”. Con l’Ordinanza vengono estesi i corridoi turistici Covid-free anche a Cuba, Singapore, Turchia, Thailandia (limitatamente all’isola di Phuket), Oman e Polinesia francese; previsto l’ingresso soltanto con green pass per chi proviene dall’Unione Europea.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 28 gennaio 2022 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle Regioni Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Valle d'Aosta, Veneto e nelle Province Autonome di Trento e Bolzano”. Per le Regioni Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche e Veneto e per le Province autonome di Trento e di Bolzano continuano ad applicarsi, per un periodo di quindici giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla zona gialla, mentre per la Regione Valle d'Aosta continuano ad applicarsi le misure di cui alla zona arancione.

TUS – indicazioni operative INL sulla comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali

Nota dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro n. 29 del 11 gennaio 2022 “art. 13, D.L. n. 146/2021 convertito da L. n. 215/2021 – obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali”.

La Nota fornisce le prime indicazioni operative relative all’obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali (ex. art. 222 c.c.) previsto dal comma 1 dell’art. 14 del D. Lgs. 81/2008 (come modificato dall’art.13 del D.L. 146/2021 convertito dalla L. 215/2021) e pubblica gli indirizzi mail degli Uffici Territoriali a cui inoltrare le suddette comunicazioni.

ATTREZZATURE DI LAVORO – Verifiche periodiche XXIX elenco di soggetti abilitati

Decreto del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali n. 1 del 13 gennaio 2022, con il quale è stato adottato il ventinovesimo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del D. Lgs. 81/2008.

INAIL – proroga dei termini della sorveglianza sanitaria eccezionale

Prorogati fino al 31 marzo 2022 i termini delle disposizioni inerenti alla Sorveglianza sanitaria eccezionale. Tutti i datori di lavoro pubblici e privati che non sono tenuti alla nomina del medico competente possono, fino a tale data, o nominarne uno o fare richiesta di visita medica per sorveglianza sanitaria dei lavoratori e delle lavoratrici fragili ai servizi territoriali dell’Inail attraverso l’apposito servizio online.

INAIL – guida per estetiste e acconciatori sulle sostanze pericolose

Pubblicato da INAIL l’opuscolo “Il rischio da sostanze pericolose per acconciatori ed estetisti” che punta a fornire le informazioni necessarie per una corretta valutazione e gestione del rischio in un settore professionale, dove lavoratrici e lavoratori sono più esposti, in particolare al rischio di sostanze chimiche. Con un approccio divulgativo e di facile lettura, nell’ottica di una diffusione sempre più capillare della cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro, il testo individua, anche grazie ad un ricco apparato di immagini, efficaci consigli e preziose indicazioni.

INAIL – effetti sulla salute degli ftalati

Pubblicato da INAIL il fact sheet “Gli ftalati in ambienti di vita e di lavoro. Effetti sulla salute endocrina” che propone un inquadramento della gestione normativa, la caratterizzazione del rischio per la salute e l’identificazione dei contesti lavorativi potenzialmente coinvolti da questa esposizione.

Gli ftalati rappresentano un gruppo di molecole strutturalmente simili, ampiamente utilizzate a partire dal 1930 a livello industriale come agenti plastificanti, solventi in cosmetici e numerosi manufatti di uso quotidiano.

Proprio l’utilizzo così diffuso ne ha mostrato, con maggiore chiarezza, le caratteristiche di pericolosità legate al sistema endocrino.

INAIL – malattie asbesto correlate

Pubblicato da INAIL l’opuscolo “Le malattie asbesto correlate” che fornisce alcuni dati statistici riguardanti:
- le malattie asbesto-correlate riconosciute dall’Inail nel quinquennio 2016-2020 (fonte Open data-tabelle nazionali con cadenza semestrale aggiornate al 30.04.2021)
- le rendite per malattie asbesto-correlate erogate dall’Inail
- il numero dei beneficiari professionali del fondo e le prestazioni una tantum per mesoteliomi non professionali.

L’analisi dell’andamento delle malattie da amianto e delle variabili tipo di malattia (classe ICD-10), genere, grado di menomazione, settore di attività e territorio fornisce un quadro statistico fruibile dai soggetti coinvolti a vario titolo nella “questione amianto”. I dati fanno riferimento agli archivi Open Data Inail aggiornati 30/04/2021 e ai Monitoraggi Inail del Fondo per le vittime dell’amianto.

INAIL – open data infortuni dei primi undici mesi del 2021

Pubblicati da INAIL i dati degli infortuni dei primi undici mesi del 2021, le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail tra gennaio e novembre sono state 502.458 (+2,1% rispetto allo stesso periodo del 2020), 1.116 delle quali con esito mortale (-3,0%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 50.804 (+24,1%). I dati mensili sono fortemente influenzati dall’emergenza Coronavirus.

INAIL – infortuni nell’industria conciaria

Il periodico statistico Dati INAIL analizza l’effetto Covid nell’industria conciaria ed evidenzia un calo del 43% in un anno, delle denunce di infortunio. Dall’analisi condotta su questo settore, emerge un andamento stabile delle denunce negli ultimi anni, interrotto dalla pandemia nel 2020.

INAIL – report nazionale sui contagi sul lavoro da Covid-19

Pubblicato da INAIL il ventitreesimo report nazionale sui contagi sul lavoro da Covid-19, i contagi sul lavoro da COVID-19 segnalati all’INAIL dall’inizio della pandemia alla data dello scorso 31 dicembre sono 191.046, pari a un sesto del totale delle denunce di infortunio pervenute da gennaio 2020 e al 3,1% del complesso dei contagiati nazionali comunicati dall’Istituto superiore di sanità (ISS) alla stessa data.

NORMA TECNICA – scaffalature portapallet e cantilever
Norma Tecnica UNI EN 15620:2021
“Sistemi di stoccaggio statici di acciaio – Scaffalature portapallet – Tolleranze, deformazioni e interspazi”

La norma specifica le tolleranze, le deformazioni e i giochi che riguardano la produzione, l’assemblaggio, il montaggio e le prestazioni sotto carico delle scaffalature portapallet e delle scaffalature cantilever. Tali tolleranze, deformazioni e interspazi sono importanti in relazione ai requisiti funzionali che assicurano la corretta interazione dell’attrezzatura di movimentazione utilizzata dal personale, istruito, qualificato e competente, con il tipo specifico di scaffalatura. Inoltre, sono importanti le condizioni di interazione, nella determinazione dell’affidabilità del sistema di stoccaggio, al fine di assicurare che la probabilità di urto dell’attrezzatura di movimentazione meccanica, di urto dei pallet o di guasto al sistema sia accettabilmente bassa.

NORMA TECNICA – bombole per gas trasportabili
Norma Tecnica UNI EN 17339:2020
“Bombole per gas trasportabili – Bombole e tubi completamente avvolti in composito di carbonio per l’idrogeno”

Recepita in lingua italiana, la norma specifica i requisiti minimi per i materiali, la progettazione, la costruzione, le prove sui prototipi e le ispezioni abituali di fabbricazione delle bombole per gas e tubi compositi per l’idrogeno compresso.

NORMA TECNICA – Caldaie per riscaldamento a gas
Norma Tecnica UNI EN 15502-1:2022
“Caldaie per riscaldamento a gas - Parte 1: Requisiti generali e prove”

La norma specifica i requisiti comuni e i metodi di prova, nonché la classificazione, la marcatura e l'etichettatura energetica delle caldaie a gas per il riscaldamento centrale dotate di bruciatori atmosferici, bruciatori atmosferici equipaggiati con ventilatore o bruciatori a premiscelazione totale.

La norma è da utilizzare unitamente alle specifiche parti seconde (parte 2-1, parte 2-2 e successive).

NORMA TECNICA – Dispositivi di sicurezza e controllo per bruciatori
Norma Tecnica UNI EN 14459:2022
“Dispositivi di sicurezza e controllo per bruciatori e apparecchi alimentati a combustibili liquidi o gassosi - Funzioni di comando di sistemi elettronici - Metodi di classificazione e di valutazione”

La norma definisce i metodi per la classificazione e la valutazione dei blocchi funzionali progettati per comandare bruciatori e apparecchi alimentati a combustibili liquidi o gassosi, particolarmente per quel che concerne il loro comportamento in caso di guasto e le relative misure preventive.

Il documento si applica ai nuovi blocchi funzionali non trattati da specifiche norme di prodotto.

NORMA TECNICA – Infrastrutture del gas
Norma Tecnica UNI EN 12732:2022
“Infrastrutture del gas - Saldatura delle tubazioni di acciaio - Requisiti funzionali”

La norma definisce i requisiti per la produzione e le prove di giunti saldati per l'installazione e la modifica di canalizzazioni e di tubazioni in acciaio terrestri utilizzate nelle infrastrutture del gas, incluse le linee dirette, per tutti i campi di pressione relativi al gas naturale, non tossico e non corrosivo secondo la UNI EN ISO 13686 e al gas non convenzionale come biometano e idrogeno immessi nelle reti.

NORMA TECNICA – Macchine per la lavorazione del legno
Norma Tecnica UNI EN ISO 19085-17:2022
“Macchine per la lavorazione del legno - Sicurezza - Parte 17: Bordatrici con avanzamento a catena”

La norma fornisce i requisiti e le misure di sicurezza per le bordatrici con avanzamento a catena, con carico e scarico manuale e capacità di altezza massima del pezzo di 100 mm, in grado di funzionare in produzione continua.

NORMA TECNICA – Macchine per l'industria alimentare
Norma Tecnica UNI EN 13870:2022
“Macchine per l'industria alimentare - Macchine porzionatrici - Requisiti di sicurezza e di igiene”

La norma specifica i requisiti per la progettazione e la costruzione di macchine porzionatrici e suoi accessori.

NORME TECNICHE – Tubazioni industriali metalliche
Norma Tecnica UNI EN 13480-2:2022
“Tubazioni industriali metalliche - Parte 2: Materiali”

Norma Tecnica UNI EN 13480-3:2022
“Tubazioni industriali metalliche - Parte 3: Progettazione e calcolo”

Norma Tecnica UNI EN 13480-5:2022
“Tubazioni industriali metalliche - Parte 5: Collaudo e prove”

Le norme specificano rispettivamente:
- i requisiti per i materiali per le tubazioni industriali ed i supporti coperti dalla UNI EN 13480-1, fabbricati con materiali metallici
- le modalità di progettazione e di calcolo per i sistemi di tubazioni industriali metalliche, inclusi i supporti trattati dalla UNI EN 13480-1
- i requisiti per il collaudo e le prove di tubazioni industriali come definiti nella UNI EN 13480-1.

NORMA TECNICA – Betoniere semoventi
Norma Tecnica UNI 11023:2022
“Betoniere semoventi autocaricanti - Requisiti di sicurezza”

La norma specifica i requisiti generali di sicurezza per le betoniere semoventi autocaricanti. La presente norma tratta i pericoli e i rischi associati alle macchine, quando queste sono utilizzate secondo il loro scopo e nelle condizioni previste dal fabbricante.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni