AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA AGOSTO 2021
10/09/2021

AGGIORNAMENTO NORMATIVO AMBIENTE e SICUREZZA AGOSTO 2021

AMBIENTE

REACH – aggiornamento dell’allegato XVII
Regolamento (UE) 2021/1297 della Commissione, del 4 agosto 2021, che modifica l'allegato XVII del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda gli acidi perfluorocarbossilici con una catena costituita da 9-14 atomi di carbonio (PFCA C9-C14), i loro sali e le sostanze correlate ai PFCA C9-C14.

Con il Regolamento viene modificato l’allegato XVII del regolamento (CE) n. 1907/2006 con la sostituzione della seguente voce:

- voce 68. acidi perfluorocarbossilici lineari e ramificati aventi formula CnF2n+1-C(= O)OH in cui n = 8, 9, 10, 11, 12 o 13 (PFCA C9-C14), compresi i loro sali e qualsiasi loro combinazione; qualsiasi sostanza correlata ai PFCA C9-C14 con un gruppo perfluoro avente formula CnF2n+1- direttamente collegata a un altro atomo di carbonio, in cui n = 8, 9, 10, 11, 12 o 13, compresi i loro sali e qualsiasi loro combinazione; qualsiasi sostanza correlata ai PFCA C9-C14 con un gruppo perfluoro avente formula CnF2n+1- non direttamente collegata a un altro atomo di carbonio, in cui n = 9, 10, 11, 12, 13 o 14 quale uno degli elementi strutturali, compresi i loro sali e qualsiasi loro combinazione. Le seguenti sostanze sono escluse dalla presente denominazione: CnF2n+1-X, in cui X = F, Cl, o Br, in cui n = 9, 10, 11, 12, 13 o 14, compresa qualsiasi loro combinazione; CnF2n+1-C(= O)OX' in cui n> 13 e X' = qualsiasi gruppo, compresi i sali.

Conseguentemente vengono sostituite anche le restrizioni in materia di fabbricazione, immissione sul mercato delle medesime.

RIFIUTI – Integrate le linee guida sulla classificazione dei rifiuti
Decreto del Ministero della Transizione Ecologica n. 47 del 9 agosto 2021. Approvazione delle “Linee guida sulla classificazione dei rifiuti" di cui alla delibera del Consiglio del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente del 18 maggio 2021, n.105, così come integrate dal sotto-paragrafo denominato "3.5.9 - Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico/meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati".

Con il Decreto vengono approvate le Linee guida redatte dal SNPA che riguardano la corretta attribuzione dei Codici dei rifiuti ad opera del produttore e delle caratteristiche di pericolo dei medesimi.

Il testo costituisce un aggiornamento delle Linee guida del 2020. È stato aggiunto, al Capitolo 3, il sotto-paragrafo: “3.5.9 – Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico/meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati” per omogeneizzarne la classificazione.

Le Linee guida:
- individuano i principali riferimenti normativi e linee guida tecniche di settore
- illustrano un approccio metodologico basato su schemi procedurali per fasi, utile ai fini dell’individuazione del codice e per la valutazione della pericolosità
- forniscono la versione commentata dell’elenco europeo dei rifiuti
- riportano esempi di classificazione di specifiche tipologie di rifiuti ed individua criteri metodologici di valutazione delle singole caratteristiche di pericolo e degli inquinanti organici persistenti (definizioni e limiti normativi, analisi delle procedure di verifica delle singole caratteristiche di pericolo e individuazione di possibili approcci metodologici con schemi decisionali).

EMISSIONI IN ATMOSFERA – RV limitazioni al traffico
Deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 1089 del 9 agosto 2021 “Pacchetto di misure straordinarie per la qualità dell'aria in esecuzione della sentenza del 10 novembre 2020 della Corte di Giustizia europea". Indirizzi operativi a supporto della corretta applicazione delle misure.

Approvazione del prospetto riassuntivo degli eventuali interventi diretti alla limitazione alla circolazione dei mezzi inquinanti, per la valutazione in capo ai Comuni competenti.


SICUREZZA

RISCHIO BIOLOGICO – cronologia provvedimenti Covid-19
- Circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 9 del 2 agosto 2021 “Nuove disposizioni in materia di lavoro agile”. Considerato che lo stato di emergenza è stato ulteriormente prorogato fino al 31/12/2021, con la Circolare si forniscono nuove indicazioni in materia di lavoro agile.

- Decreto Legge n. 111 del 6 agosto 2021 “Misure urgenti per l'esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti”. Il Decreto introduce misure urgenti per affrontare e gestire in sicurezza le attività scolastiche e dei trasporti, a decorrere dal 1 settembre 2021.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 27 agosto 2021 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nella Regione Sicilia”. Con l’Ordinanza, la regione Sicilia viene classificata in “zona gialla”.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 27 agosto 2021 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 in "zona bianca". Con l’Ordinanza, le misure per “le zone bianche” sono reiterate fino al 30 ottobre 2021.

- Ordinanza del Ministero della Salute del 28 agosto 2021 “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”. Con l’Ordinanza viene rivista ed aggiornata la disciplina per i rientri da Paesi esteri.

DAE – defibrillatori semiautomatici e automatici esterni nei luoghi pubblici
Legge n. 116 DEL 4 agosto 2021 “Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici”.

Con la Legge, si intende favorire la progressiva diffusione e l’utilizzazione dei defibrillatori semiautomatici e automatici esterni (DAE) presso le sedi delle pubbliche amministrazioni, nei trasporti (aeroporti, ferrovie, porti e mezzi di trasporto).

Di seguito una sintesi delle novità più importanti:
- obbligatorietà dell’installazione dei DAE nei luoghi pubblici e modalità per l’accessibilità
- estensione all’utilizzo, in ambiente extraospedaliero anche al personale sanitario non medico e non sanitario adeguatamente formato (indipendentemente dalla formazione, in caso di arresto cardiaco, chiunque può, in virtù dell’art. 54 del c.p., procedere all’utilizzo del DAE ed eseguire le manovre rianimatorie, seguito da personale del 118, che tramite cellulare, darà disposizioni per procedere alle manovre).
- introduzione della formazione al DAE nelle scuole secondarie
- lancio di campagne informative di sensibilizzazione all’utilizzo del DAE.

INAIL – open data infortuni dei primi sei mesi del 2021
Pubblicati da INAIL i dati relativi alle denunce di infortunio sul lavoro presentate tra gennaio e giugno sono state 266.804 (+8,9% rispetto allo stesso periodo del 2020), 538 delle quali con esito mortale (-5,6%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 28.855 (+41,9%). I dati mensili sono ancora influenzati dall’emergenza Coronavirus.

RISCHIO AGENTI FISICI – linee guida PAF
Disponibili online nel Portale Agenti Fisici, le “Indicazioni operative per la prevenzione del rischio da Agenti Fisici ai sensi del Decreto Legislativo 81/08”.

Le indicazioni aggiornano il precedente documento del Coordinamento Interregionale INAIL– ISS in materia di:
- Radiazione solare
- Microclima
- Rumore
- Vibrazioni

NORME TECNICHE – Apparecchi di sollevamento
Norma Tecnica UNI EN 13001-3-4:2019
“Apparecchi di sollevamento – Criteri generali per il progetto – Parte 3-4: Stati limite e verifica dell’idoneità del macchinario – Ralle”

La norma specifica le condizioni generali e i requisiti per prevenire col progetto e la verifica teorica i pericoli di natura meccanica degli apparecchi di sollevamento (gru).

NORME TECNICHE – Antincendio
Norma Tecnica UNI EN ISO 9038:2021
“Prove di mantenimento della combustione dei liquidi”

La norma specifica una procedura, per temperature fino a 100°C, per determinare se un prodotto liquido, classificato infiammabile in base al suo punto di infiammabilità, sostiene la combustione alla temperatura specificata (o alle temperature specificate) nella legislazione pertinente.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-1:2021
“Prove di mantenimento della combustione dei liquidi”

La norma definisce i termini, le definizioni, le grandezze, i simboli e le unità di misura che sono utilizzati nelle diverse parti della serie UNI EN 13445 e fornisce informazioni generali sulla progettazione e la fabbricazione dei recipienti che ricadono sotto la presente norma.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-3:2021
“Recipienti a pressione non esposti a fiamma - Parte 3: Progettazione”

La norma specifica i requisiti per la progettazione dei recipienti a pressione non esposti a fiamma trattati dalla UNI EN 13445-1:2021 e costruiti in acciaio in conformità alla UNI EN 13445-2:2021.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-4:2021
“Recipienti a pressione non esposti a fiamma - Parte 4: Costruzione”

La norma specifica i requisiti per la costruzione dei recipienti a pressione non esposti a fiamma e relative parti, realizzati in acciaio, inclusi i raccordi con parti non soggette a pressione. Essa specifica i requisiti per la rintracciabilità dei materiali, le tolleranze di fabbricazione, i requisiti per la saldatura e per le giunzioni permanenti diverse dalla saldatura, le prove in fase di produzione, la formatura, il trattamento termico, le riparazioni e le operazioni di finitura.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-5:2021
“Recipienti a pressione non esposti a fiamma - Parte 5: Controlli e prove”

La norma specifica i controlli e le prove dei recipienti a pressione non esposti a fiamma, realizzati in acciaio, prodotti individualmente o in serie, in conformità alla UNI EN 13445-2:2021. Indicazioni speciali per il funzionamento ciclico sono fornite nell'Appendice G di questa parte. Indicazioni speciali per recipienti o parti di recipienti operanti in regime di scorrimento viscoso sono fornite nelle Appendici F e I di questa parte.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-6:2021
“Recipienti a pressione non esposti a fiamma - Parte 6: Requisiti per la progettazione e la costruzione di recipienti a pressione e parti in pressione realizzati in ghisa sferoidale”

La norma specifica i requisiti per la progettazione, i materiali, la costruzione e le prove dei recipienti a pressione e delle parti in pressione che lavorano con una pressione massima ammissibile, PS, minore o uguale a:
- 100 bar quando contengono gas o liquidi appartenenti ai gruppi 1 o 2
- 1000 bar quando contengono liquidi appartenenti al solo gruppo 2, e con pareti dell'involucro con spessore non maggiore di 60 mm, realizzate in ghisa sferoidale ferritica o austenitica. La limitazione sullo spessore dell'involucro non si applica allo spessore di flange, rinforzi, ecc.

NORME TECNICHE – Recipienti a pressione
Norma Tecnica UNI EN 13445-10:2021
“Recipienti a pressione non esposti a fiamma - Parte 10: Requisiti aggiuntivi per recipienti in pressione in nichel e leghe di nichel”

La norma definisce i requisiti per i recipienti a pressione non esposti a fiamma e le relative parti, realizzati in nichel e leghe di nichel, in aggiunta ai requisiti generali per i recipienti a pressione non sottoposti a fiamma già definiti nelle UNI EN 13445-1:2021, UNI EN 13445-2:2021, UNI EN 13445-3:2021, UNI EN 13445-4:2021 e UNI EN 13445-5:2021.

I materiali da fusione non sono inclusi in questa versione.

NORME TECNICHE – gas naturale liquefatto
Norma Tecnica UNI EN 1473:2021
“Installazioni ed equipaggiamenti per il gas naturale liquefatto - Progettazione delle installazioni a terra”

La norma specifica definisce le linee guida per la progettazione, la costruzione e l'esercizio di tutte le installazioni a terra per il gas naturale liquefatto (GNL), comprese quelle per la liquefazione, lo stoccaggio, la gassificazione, il trasporto e la movimentazione del GNL.

La norma è applicabile agli impianti con capacità di stoccaggio di GNL maggiore di 200 t.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie