RIFIUTI, AIA  - Le misure introdotte con il D.L. n. 92/2015
14/09/2015

RIFIUTI, AIA - Le misure introdotte con il D.L. n. 92/2015

  

In GURI n.153 del 04/07/15 è stato pubblicato il Decreto Legge 4 luglio 2015, n. 92 “Misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale, nonché per l’esercizio dell’attività d’impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”.

In materia di rifiuti sono state modificate le definizioni contenute nel Testo Unico Ambiente (art. 183) di: produttore, raccolta e di deposito temporaneo di rifiuti. Ciò al fine di adeguare la normativa nazionale ai contenuti della Direttiva europea quadro sui rifiuti (Dir. 2008/98/UE). Inoltre, viene precisato che per luogo di produzione di rifiuti deve intendersi l’intera area in cui si svolge l’attività che ha determinato la produzione dei rifiuti.

In materia di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) è stato modificato l’art. 29 del Testo Unico Ambiente per permettere alle attività, soggette ad AIA a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. n.46/2014 e già operative nel rispetto dei requisiti della direttiva IPPC (Dir. 2010/75/UE), di continuare l’esercizio sulla base delle autorizzazioni già esistenti in attesa della conclusione dei procedimenti di autorizzazione ancora in corso al 07/07/15.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere Aggiornato

Cookie